L’esame da giornalista costa 400 euro

L’esame da giornalista costa 400 euro

Per fare l’esame di Stato da giornalista bisogna pagare 400 euro. E’ una tassa fissa a quanto pare. Primo: ma che fine faranno mai questi soldi dato che ogni anno già sborsiamo l’ira di dio. Due: alla faccia del libero accesso. Accede solo chi paga. Certo, all’Ordine pensano forse che i soli a riuscire ad arrivare fino all’esame  di abilitazione siano quelli delle scuole di giornalismo che avendo già sborsato fior fior di quattrini per comprarsi il titolo da praticanti, in fondo ci metteranno poco a buttare all’aria altri 400 euro per comprarsi anche quello da professionisti (senza mai aver scritto una riga).

Peccato invece che, da un po’ di tempo a questa parte, all’esame di Stato accedano anche i precari che dopo anni di libera professione, contrattini e contrattelli di due mesi in due mesi alla fine riescono a cumulare la cifra necessaria. Precari ma grandi lavoratori, di quelli che si alzano alle 6 del mattino per stare dietro alle news, che bombardano di proposte le redazioni e poi aspettano col fiato sospeso una risposta. Sono quelli che portano le notizie e che magari però non sanno cosa siano queste benedette “battute dattilografate”. Una cosa invece la sanno: regalare 400 euro è davvero uno schiaffo a chi si fa il mazzo.

2 thoughts on “L’esame da giornalista costa 400 euro

  1. Concordo…e aggiungo un paio di dettagli.
    Ora anche ai free lance e’ possibile che venga riconosciuto un praticantato di fatto, quello tanto difficile da ottenere per tutti I nostri colleghi che la scuola ha “scelto” di non farla. Lo dico, perche’ molte volte non ci viene detto…e’ possibile se di fatto si lavora come giornalisti a tempo pieno.

    Altra cosa…come ci si comportera’ con l’aggiornamento obbligatorio…e giusto, ma non previsto se non da pochi ordini…come quello dell’Emilia Romagna?

    E poi…questi 400 euro sono per l’iscrizione e che dire del “corso obbligatorio” da altri ( piu’ o meno) 500 euro? Obbligatorio e poi spesso solo residenziale…. Chi, precario e free lance, deve continuare a lavorare?
    Quanti degli iscitti piuttosto che pagare 500 euro per una settimana tutti insieme in un hotel in riviera…preferirebbero un corso in aula serio e magari 1 mese, non una settimana, prima dell’esame?

  2. Allora, ho saputo che per chi ha un contratto giornalistico da praticante, la spesa per l’esame è – da contratto appunto – sostenuta dal giornale. Pare inoltre ci siano di diritto alcuni giorni di ferie pagate per preparare lo scritto. Il problema, come scrivo nel post, è che spesso i giornalisti non hanno un contratto…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...